Aeromodellista tipo: Radio Model Show.

Condividi!

Premessa: mentre scrivo queste righe, dentro di me si accavallano emozioni che sono agli antipodi. Da un lato l’esaltazione per tutto quello che Radio Model Show mi ha fatto vivere negli ultimi 12 anni della mia vita; dall’altro la profonda tristezza per l’epilogo che ha avuto l’edizione di quest’anno.

Ma non ce la faccio a parlarne al passato, sono CONVINTO che Radio Model Show tornerà a vivere.

Aeromodellista tipo: Radio Model Show.

L’ansia da Radio Model Show inizia sempre intorno al mese di gennaio di ogni nuovo anno. Solo 6 mesi prima. Tu però non fare il fenomeno, so per certo che per te è lo stesso.

Tutti i santi giorni a passare in rassegna i vari siti nella speranza di trovare data ed informazioni della prossima edizione.

Poi la comunicazione:il 5 e 6 di Giugno si svolgerà ad Ozzano l’ennesima edizione del Radio Model Show…“.

La prima preoccupazione è di parlare con la moglie e blindare il weekend da ogni impegno familiare. Ricordo ancora il terrore che ho provato nel 2006 quando c’era in ballo la Cresima di mia nipote; scampata, era il weekend dopo. Ma in ogni caso mi sarei finto indisposto.

Successivamente le raccomandazioni ai miei genitori ed ai miei nonni: “Sentite, che non vi salti in mente di passare a miglior vita nel mese precedente il Radio Model Show. Dopo potete fare quello che vi pare…“. Che brutta persona sei?

Torniamo all’aeromodellista tipo.

Il periodo precedente al Radio Model Show coincide con un cambiamento repentino delle abitudini dell’aeromodellista tipo; improvvisamente inizia a risparmiare anche sui caffè bevuti durante il giorno. Ogni euro risparmiato diventa un euro spendibile alla fiera. Quanti ne abbiamo risparmiati. Quanti ne abbiamo spesi.

Il ritmo delle settimane precedenti è scandito dalle linee che tratteggi sui muri: alla sesta linea verticale, ne tiri una orizzontale: “ed un altra è andata“. Manco fossi in cella di isolamento a Rebibbia.

Come per le ferie estive, il giorno del Radio Model Show non arriva mai.

L’ultima settimana di attesa è la peggiore; da 6 mesi non ti concedi alcuno svago, nessuno sfizio, nessuna cazzata aeromodellistica. Qualcuno ha anche smesso di fumare; devi avere i contanti da portare in dote ai negozianti.

Poi il grande giorno.

ore 5:00 sei ancora sveglio, non hai preso sonno, ne sei felice e ti alzi dal letto.

ore 5:15 partenza per Ozzano.

ore 5:23 ti rendi conto che vivi a Bologna ed il navigatore ti segnala che arriverai alle 5:37. Non troverai nemmeno i pensionati al parcheggio.

ore 5:33 sei arrivato, quest’anno vedi l’alba. Che relax.

ore 5:35 ti rendi conto che anche quest’anno hai preso la multa con l’autovelox sullo stradone che da anni castiga gli aeromodellisti di tutta italia.

ore 5:40 hai sbollito l’incazzatura per la multa ma sei arrivato e sei rilassato. Ti cala la palpebra e ti addormenti in auto cullato dalle campagne Bolognesi.

ore 10:12 ti svegli di soprassalto. La riproduzione di un F-16 in scala 1:2 ha appena infranto il muro del suono volando a Mac 1.

0re 10:13 una tua bestemmia infrange il muro del suono viaggiando a Mac 2.

0re 10:14 hai corso 500m a piedi e sei davanti all’ingresso del paradiso.

ore 10:15 sei sdraiato schiena a terra con le gambe sollevate. Hai perso i sensi, lo scatto che hai fatto col passo di Usain Bolt ti ha sfinito.

0re 10:25 non sai cosa fare prima; giro fra gli stand, mercatino dell’usato o guardo le esibizioni?

ore 10:55 hai optato per il giro fra gli stand ma di giri ne hai fatti gia 8. Ad ogni giro hai comprato qualcosa di nuovo.

0re 11:00 esci dagli stand per assistere ai voli dei professionisti.

ore 11:25 ti svegli sdraiato di schiena sull’erba con un pensionato che ti regge le gambe. Il sole a picco e i 48 gradi percepiti ti hanno steso di nuovo.

ore 11:35 vai dal porchettaro, hai bisogno di bere e mangiare.

0re 11:38 panino più bottiglietta di acqua 8 euro. Potevi comprarti un altro servo. Ti chiedi perchè hai mangiato.

ore 12:15 decidi di visitare il mercatino dell’usato. Stavolta non ti fai fregare; cappellino in testa e bevi acqua senza ritegno.

ore 12:35 ogni aeromodello interessante che vedi è da ricoprire di termoretraibile. Il caldo li ha rattrapiti tutti.

ore 13:30 maledici il momento in cui hai deciso di ‘vestirti bene’. Prossimo anno bermuda, cannottiera bianca e cappellino NY.

ore 14:30 ricominciano i voli e hai finito i soldi. Ti appoggi contro la parete della torre di controllo per sfruttare i 30 cm quadrati di ombra disponibile e che condividi con altri 4 sventurati.

ore 17:30 sei ancora li a bocca spalancata perchè non riesci a credere a cosa hai visto volare nelle ultime 3 ore.

ore 18:00 lo smartphone ti manda una notifica: “la memoria interna è esaurita”. Hai fatto 12544 foto.

ore 18:15 da un quarto d’ora una vocina ti dice che è ora di tornare a casa. Non le vuoi dare ascolto.

ore 18:30 sei allo stremo delle forze. I 48° gradi all’ombra e 39 giri tra mercatino e stand si fanno sentire sul tuo fisico da impiegato fantozziano. Accetti l’idea che sia finita.

ore 18:35 sei in auto, stai viaggiano verso casa e inizi a pensare…

Il Radio Model Show di Ozzano è unico. Per me è l’essenza di ciò che è l’aeromodellismo. Il tutto concentrato in 2 giorni ed elevato all’ennesima potenza. Modelli, piloti, team, negozianti ed appassionati, tutti li per condividere la mia stessa passione e far vedere al mondo quanto sia spettacolare questo sport“.

Spero con tutto il cuore che l’organizzatore principale si sia ripreso dall’improvviso problema di salute che lo ha colto durante la preparazione di quella che forse sarebbe stata l’edizione più innovativa, quella del 2016.

Spero ritrovi la volontà per fa tornare a vivere un sogno a generazioni di aeromodellisti.

Se così non fosse mi auguro che trovi qualcuno a cui lasciare in eredità gli oneri e gli onori che il Radio Model Show porta con se.

Non facciamo calare il sipario sul fiore all’occhiello delle manifestazioni aeromodellistiche in Italia…fine

Se vuoi restare in contatto con me iscriviti alla newsletter!

adminaero

adminaero

A Cura di Giosuè Garofalo. Amo il volo e l' Aeromodellismo ma ancora di più lo SHOW che questa grande passione porta con se!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.