Aeromodellista Tipo: il Fenomeno.

Condividi!

E’ presente ovunque. Tutti lo odiano e tutti ne sparlano rigorosamente alle spalle ma nessuno riesce a mandarlo a fangiro. E’ un’altra delle creature mitologiche dell’aeromodellismo Rc, uno di quelli che quando lo vedi volare preghi perchè arrivi una tempesta magnetica che risucchi il suo aeromodello in un’altra dimensione.

Aeromodellista Tipo: il Fenomeno.

E’ una figura tozza, di solito bassino e può darsi anche calvo. Ma non sempre, ha il dono della metamorfosi, può presentarsi al campo in varie forme e colori.

Arriva in pista quando tutti sono già li; lui ha il modello più figo ma dato che è una figa, deve fare l’ingresso trionfale.

Si presenta con aeromodelli che per il montaggio richiedono non meno di 2 ore.

Scende dall’auto e la prima cosa che fa è controllare che nessuno abbia occupato il suo box. Se succede mantiene la calma e si piazza nel box di fianco; il suo 3,3m di apertura alare coprirà e schiaccerà il park flyer che occupa abusivamente il suo box.

Di solito saluta e spara una qualche battuta, spesso sui soci più timidi, quelli che sa che non gli risponderanno.

Poi sposta subito il discorso su quell’aeromodelletto che hai sul trepiede. Quel calmato con motore da 7,5cc, un po’ trasandato e con tante ore di volo sulla groppa.

Ma vola? Ti chiede ridendo per aizzare gli altri membri. Tu ridi e rispondi intimidito: “in qualche modo si, ci riesce” Inizia a parlarti di corse dei servi, centraline, fail safe, trick and track, cazz e mazz… Tu non capisci e lui scoppia a ridere.

Non temere è una sua strategia. Se la psicologia non è un opinione ti sei imbattuto in un coniglio travestito da aeromodellista burbero.

L’ Aeromodellismo per lui inizia e finisce in 20 minuti. Il momento in cui apre il bagagliaio della sua station vagon ed estrae la bestia; il suo aeromodello strafigo e stracostoso.

I soci si avvicinano, tu ti avvcini. Lui gode. Ma ti accorgi che qualcosa inizia a non andare, hai il sentore che la sicurezza in se stesso stia vacillando.

Prende gli attrezzi del mestiere ed inizia a montare alla stessa velocità con cui si monta un AIRBUS 380. Tu dici.”Boh avrà usato delle vite speciali che vanno avvitate con calma‘.

La sua lentezza è quasi fastidiosa, in fondo anche tu e gli altri siete li per volare, e rimane solo ad assemblare il modello.

Dopo mezz’ora ti ricordi di lui e che oggi assisterai al volo di un aeromodello serio pilotato da uno ‘bravo’. Ed è in quel momento che i tuoi dubbi sull’aeromodellista fenomeno si fanno certezze.

E’ il momento del terrore.

Sono passate 2 ore e 45′ dal suo arrivo, il suo aeromodello sembra montato e tutto il campo di volo si raduna attorno ad esso.

E’ bianco e suda. Se guardi il suo petto puoi vedere la camicia sobbalzare per via delle palpitazioni.

Accende prima il modello e poi la radio… Qualcuno da dietro borbotta domandandosi se non fosse meglio fare il contrario. Ma lui è il fenomeno, avrà un qualche sistema di protezione tipo Nasa.

Da corrente alla centralina del suo DA 200 4 cilindri Intercooler. Dentro di se spera che non si accenda. Un soffio sull’elica ed il propulsore inizia cantare, è un orologio.

La sua tecnologia gli si rivolta contro. Lui ha già scelto, SE LA FA SOTTO, non vuole volare.

Prove di minimo e di massimo, la carburazione è migliore di quella di un BMW X6 3.0 Biturbo.

Panico.

L’aeromodello rulla come un auto fino a fondo pista. E’ pronto, bisogna solo dare gas.

Bip, Bip, Bip, Bip, Bip, Bip, Bip, Bip, Bip. Noooooooo la radio è scarica. Non si può volare!

Si tocca il petto, sotto alla t-shirt della Futaba Team Professional Power Nba c’è il ciondolo di GIUSEPPE DA COPERTINO, il Santo degli aviatori. Lo stringe forte forte dentro alla sua mano. Poi lo bacia e recita un padre nostro. Per oggi è salvo.

Il pubblico si disperde deluso ma tu ci hai visto lungo e pensi al prossimo articolo su Aeromodellismo RC: “Chi ve lo fa fare di comprare modelli dopo modelli ed uno più costoso dell’altro? Che poi vi cacate sotto a collaudarli o farli volare? Venite al campo di volo con un Calmato usato da 100 euro e vedrete che ci si può anche divertire senza fare i fenomeni…

…fine

Se vuoi metterti in contatto con me, iscriviti alla newsletter!

 

adminaero

adminaero

A Cura di Giosuè Garofalo. Amo il volo e l' Aeromodellismo ma ancora di più lo SHOW che questa grande passione porta con se!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.